• Dalle Suffragette ad oggi: le donne tra cuore e testa

    Sidonie-Gabrielle Colette scrive: “Una donna che si crede intelligente reclama gli stessi diritti dell’uomo. Una donna intelligente ci rinuncia” mentre Oscar Wilde definisce “La storia delle donne è la storia della peggiore tirannia che il mondo abbia mai conosciuto: la tirannia del debole sul forte. È l’unica tirannia che duri.

    Con il termine femminismo, generalmente, si indica la posizione o l’atteggiamento di chi sostiene la parità politica, sociale ed economica tra i sessi, ritenendo che le donne siano state e siano tuttora, in varie misure, discriminate rispetto agli uomini e ad essi subordinate. In questo concetto vi è la convinzione che il sesso biologico non dovrebbe essere un fattore predeterminante che modella l'identità sociale o i diritti sociopolitici o economici della persona. Nasce così, durante il XIX secolo, una sorta di movimento politico e sociale, che ha rivendicato e rivendica pari diritti e dignità tra donne e uomini.

Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates