Salvatore Nestola

Previsionale 2016 - il mio intervento in Consiglio Comunale

Il bilancio di previsione e’ quel fondamentale strumento contabile che caratterizza il tipo di politica che un’amministrazione pubblica vuole attuare sul territorio, dalla programmazione delle attività e dei servizi, al suo sviluppo sociale ed economico.
Oggi dimostriamo che la strada intrapresa è quella giusta, quella che non è caratterizzata dalla gestione quotidiana ma dalla programmazione, dalla progettazione, da una visione di sviluppo per copertino.
L’abbiamo fatto nonostante tutto, nonostante i limiti imposti dal patto di stabilità e crescita che impone un rigore finanziario che frena molto le politiche economiche. Nonostante l’approccio con il nuovo sistema contabile armonizzato che impedirà l’accumulo progressivo di residui attivi e passivi di esito incerto, una cattiva pratica costata cara ai copertinesi, il risanamento dei debiti pregressi ci costerà 30mila euro l'anno per i prossimi 30 anni.

Intervento consiglio comunale del 24 settembre 2015

Ci apprestiamo a votare una variazione del piano triennale delle opere pubbliche 2015/2017; un punto all’ordine del giorno molto importante poiché parliamo dello sviluppo infrastrutturale di Copertino.

Per tanti anni siamo stati abituati a votare, anche nei banchi dell’opposizione, piani triennali molto statici, senza prospettive per la città, dimostrazione della mancanza di programmazione.

Abbiamo ereditato una macchina amministrativa che faceva acqua da tutte le parti, con  numerose problematiche che qualcuno ha pensato bene di non affrontare mai, affidandole a chi avrebbe amministrato dopo di lui..
E così, cara Sindaco, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo fatto l’unica cosa sensata che un amministratore dovrebbe fare: lavorare quotidianamente col solo fine di consegnare a tutti i copertinesi una città migliore di quella che abbiamo ereditato.

INTERVENTO BILANCIO PREVISIONALE 2015

Oggi siamo chiamati ad approvare il bilancio di previsione 2015,
l'avremmo voluto presentare alla cittadinanza all'inizio dell'anno, cosi' come tante volte da Albanuova in questi anni. Purtroppo il Governo centrale non consente questa buona pratica amministrativa a causa della solita e tardiva comunicazione sull'entita' dei minori trasferimenti e tagli, ben 600mila euro.
Un bilancio comunque innovativo per il suo processo di armonizzazione contabile,
il processo di riforma degli ordinamenti contabili pubblici diretto a rendere i bilanci delle amministrazioni pubbliche omogenei, confrontabili e aggregabili al fine di consentire il controllo dei conti pubblici nazionali e favorire l’attuazione del federalismo fiscale.

Previsionale 2014, l'intervento di Nestola

La fase di programmazione di un'amministrazione trova espressione nella formulazione del bilancio di previsione. Oggi ci troviamo a discutere un bilancio che sarebbe corretto definire più' consuntivo che previsionale; un bilancio che ha sulle spalle tutto il lungo periodo elettorale, nonché residui dell'amministrazione precedente che  sicuramente non rimarrà alla storia per il suo dinamismo.
Quella di posticipare la presentazione del bilancio preventivo oltre il primo semestre dell'anno di competenza è una prassi che noi di Albanuova abbiamo sempre respinto:
nel 2010 il bilancio previsionale veniva portato in consiglio 01 luglio, poi nel 2011 il 18 luglio, nel 2012 il 15 settembre, nel 2013 il 3 ottobre. Questo trend evidenzia un modo di fare, un abitudine, una necessità che condiziona la scrittura di ogni bilancio, obbligando la politica ed i tecnici alla sua stesura in tempi record.

Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates