Laura Alemanno

Le accuse del PD? Infondate

L'amministrazione Schito risponde alle accuse che definisce "infondate" mosse dal PD con i suoi consiglieri di minoranza.
L'iter che ha portato quest'Amministrazione all'individuazione dell'area della Masseria "Gelsi"  è stato trasparente e legittimo, e soprattutto è stato determinato dalla petizione di oltre 600 cittadini che hanno esposto al Sindaco le proprie rimostranze e la propria disperazione per aver dovuto subire per anni le conseguenze e i disagi dell'installazione delle giostre nell'area antistante le proprie abitazioni.

Sono stati eseguiti diversi sopralluoghi sul territorio, e, stante il fallimentare tentativo dell'amministrazione precedente di spostare le giostre sulla villa So Carlo, l'area individuata è stata l'unica ritenuta idonea, in considerazione della sua estensione, della vicinanza al centro e anche in funzione di una efficiente viabilità.

Ma, soprattutto, ciò che ha determinato la convinzione dell'amministrazione Schito di intervenire su quell'area, è stata la volontà e necessità di bonificare con la massima urgenza un terreno in totale stato di abbandono ormai da tempo immemorabile. Quel luogo è noto a tutti i cittadini, ma forse non ai consiglieri di minoranza del PD, "era diventata una discarica abusiva,e anche i cittadini del quartiere Gelsi meritano l'attenzione che quest'amministrazione sta rivolgendo senza distinzione alcuna in favore di tutti i quartieri della Città di Copertino".
Non bisogna, inoltre, dimenticare che la festa del Santo Patrono non deve riguardare solo ed esclusivamente le vie del centro, ma anche gli esercizi commerciali delle periferie che possono usufruire dei benefici dell'elevato numeri di avventori del Luna Park.
Appare assolutamente sconnessa da ogni logica la proposta di "rinunciare ad un giro alle giostre". Anche i bambini e i ragazzi hanno diritto di divertirsi e,  non sforzarsi di individuare un'area consona significherebbe non avere rispetto delle loro esigenze.
Pura demagogia quindi è il polverone sollevato dal PD, che dimostra di non avere neanche la minima conoscenza dei procedimenti amministrativi.
Infatti, gli uffici preposti hanno proceduto con la consueta trasparenza e nella massima legalità a determinare il tipo di intervento di bonifica necessario per l'area in questione e, il relativo costo scaturisce dal prezzario ufficiale della Regione Puglia. Inoltre, va ricordato che la procedura di gara attivata dall'ufficio, avrebbe portato l'amministrazione ad affrontare costi nettamente inferiori rispetto a quelli preventivati, essendo prevista l'assegnazione all'offerta economicamente più vantaggiosa.
Ad ogni buon conto, si porta a conoscenza la cittadinanza tutta che, l'intervento di bonifica del terreno in questione verrà effettuata direttamente dal Comitato Festa San Giuseppe da Copertino che, nella persona del presidente Sebastiano Chiriatti, nelle more dell'assegnazione della gara, ha dato la propria disponibilità a  provvedere direttamente agli interventi necessari di bonifica dell'area.
"Riteniamo che investire sul territorio difendendolo dall'incuria, dallo stato di abbandono, dall'inciviltà di alcuni che non hanno il minimo senso di rispetto dell'ambiente e del bene comune, non sia assolutamente uno SPRECO. Pertanto, speriamo che i consiglieri di minoranza del PD non gridino allo scandalo quando decideremo di intervenire per bonificare e valorizzare anche altre aree della Città".
Buon San Giuseppe!


Amministrazione Comunale

Devi effettuare il login per inviare commenti
Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates