PROSSIMI EVENTI

Riunione sulla comunicazione

When: 02 Dicembre 2014 @

Inauguriamo la Fabbrica delle idee

When: 21 Dicembre 2014 @

Consiglio Comunale

When: 2 Dicembre 2014 @

Incontro di preconsiglio

When: 01 Dicembre 2014 @ 20:00 pm

Grazie all'azione regionale con il POR Puglia 2014-2020, Asse XII “Sviluppo Urbano Sostenibile”, Azione 12.1 “Rigenerazione Urbana Sostenibile”: la riqualificazione del Collegio Serafico è finalmente concreta realtà.
Il Comune di Copertino ha partecipato al bando indetto dalla Regione Puglia candidando alla rigenerazione e riqualificazione l'area del Collegio Serafico.
Un'area con innesso immobile, acquistato negli anni novanta per circa un miliardo di lire, posto  nel cuore della città, di fronte al convento di San Giuseppe da Copertino, a pochi passi dal centro storico,  ormai da anni abbandonato, pericolante e oggetto di continui atti vandalici.

"Abbiamo deciso di candidare il Collegio Serafico al bando regionale per riqualificare un'area così importante nel cuore della città per farlo diventare un centro di convivialità, dove vivere e fare comunità"  dichiara con entusiasmo il vicesindaco avv. Laura Alemanno.
Siamo soddisfatti che  la Giunta Regione Puglia, su proposta dell'assessore Pisicchio, abbia deciso di stanziare altri fondi  per premiare idee progettuali fra cui quella della nostra città. Ancora una volta la Regione dimostra attenzione per Copertino" dichiara il Sindaco Sandrina Schito.
Si interverrà sull’edificio di tre piani da 1000 mq assieme allo spazio circostante di circa 2500 mq e 600 mq di tratto stradale di connessione con il centro storico.
La strategia premiata dalla Regione Puglia prevede una riduzione della superficie e della cubatura dell’edificio, in linea con l’intento del PUG in via di adozione, e la realizzazione di una struttura per l’animazione sociale e culturale basata su principi di auto sostenibilità energetica e riuso delle risorse naturali come l'acqua che verrà utilizzata per fini irrigui e per gli scarichi dei servizi all'interno della struttura con importante risparmio nei consumi.
"Crediamo che la multifunzionalità dei luoghi e delle attività sia la chiave in grado di rendere gli spazi realmente efficienti, vissuti, duraturi: per questo motivo il progetto prevede diversi luoghi in cui poter attivare varie tipologie di servizi alla città" continua l'assessore Alemanno.
Una sala per rappresentazioni teatrali per la sperimentazione della teatro-terapia, sala utile anche a conferenze, proiezioni cinematografiche e musica dal vivo con circa 100 posti e dotazioni tecnologiche di alto profilo, un centro di ricerca e promozione dell’agricoltura locale autosostenibile e del turismo lento con spiccata vocazione culturale - cicloturismo, cicloviaggio, escursionismo, turismo religioso - e laboratori per la produzione artigianale, disegni, smartlab a servizio del territorio gestito secondo un modello pubblico e privato da un comitato di associazioni o da un gruppo di giovani under 35.

Assieme alla strategia proposta è stata inserita anche una foresteria con 25 posti letto circa destinata a ospiti coinvolti nelle attività della struttura ma anche a progetti di turismo sociale.
Nello spazio circostante è prevista la realizzazione di un orto-vivaio urbano sperimentale, per la riproduzione, la distribuzione e la promozione di sementi e di prodotti agricoli legati alla produzione del territorio. Un partenariato con i servizi sociali dell’Area Urbana garantirà l’uso dell’orto vivaio anche per finalità di “agricoltura sociale” (attività di riabilitazione e capacitazione). All’orto-vivaio è connesso un servizio di ristorazione (ristorante sociale), che trova ospitalità nei locali dell’ex-Collegio, gestito in regime no-profit con l’obiettivo di inserire personale con disabilità e con prevalente finalità promozionale e di sostegno alle attività.

E' inoltre prevista la ricucitura spaziale tra il rione Gelsi Casole e il centro storico di cui il parco-orto dell'Ex-Collegio Serafico sarà la connessione.
La progettazione della strategia è stata coordinata da:
- Metamor Architetti Associati
- Barletti Del Grosso Società di Ingegneria
- Consulente ecologo Leonardo Beccarisi
- Consulente sociologo Angelo Salento

Per il Comune di Copertino:
- Settore Urbanistica
- Settore Lavori Pubblici
- Settore Cultura
- Settore Servizi Sociali

Un ringraziamento va a chi ha creduto insieme a noi a questo progetto sin dall'inizio.

Sono stati sottoscritti partenariati per la formazione professionale dei gruppi di giovani Under 35 con:
- Ex Fadda Laboratorio Urbano: uno dei più importanti centri culturali italiani con sede a San Vito dei Normanni (BR)
- Knos Centro culturale indipendente: esempio di gestione di un grande spazio multifunzionale (Lecce)
- Lua Laboratorio Urbano Aperto  - associazione che gestisce con Abitare i Paduli il Parco Agricolo Multifunzionale dei Paduli che ha rappresentato l'Italia per il Mibact al Premio Europeo del Paesaggio 2015
- Università del Salento  - Dipartimento di Storia, Società e studi sull'uomo
- Comune di Matera Capitale della Cultu 2019

 

Assessore Laura Alemanno

Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates
ASSOCIAZIONE POLITICO CULTURALE
ALBA NUOVA COPERTINO


Piazza Umberto I
73043 Copertino (LE)